Home > covid-19, poveritalia > La memoria corta

La memoria corta

Deine Zauber binden wieder,
Was die Mode streng geteilt;
Alle Menschen werden Brüder,
Wo dein sanfter Flügel weilt.
Inno alla gioia, Sinfonia n. 9, L.van Beethoven

Qualcosa mi sfugge, è evidente.

Cina, Russia e Cuba mandano medici e aiuti, mentre gli ‘amici’ europei bloccano l’export di mascherine (il cuginetto francese – meglio un amico che cento parenti), oppure rubano quelle in transito sul loro territorio ma destinate a noi (i cari ceki), altri ancora fanno i duri sugli aiuti economici. Ora, il pericolo è che questa tempesta spazi via non solo uomini, donne, attività economiche, ma anche l’Europa stessa, intesa come sogno di tanti che vedevano in essa un esperimento di fratellanza e di solidarietà.

Ma gli italiani, si sa,hanno la memoria di un pesce rosso e una volta tornati al loro rito di apericene dimenticheranno chi sono stati gli amici e chi no. La mancanza di memoria è la maledizione di questo paese che osanna e applaude mai abbastanza medici ed infermieri, gli stessi che fino a poche settimane fa venivano subissati di denunce, spesso perché avevano curato i propri pazienti in disaccordo con i loro familiari (tanto, uno vale uno) , gli stessi medici che vedevano i loro pronto soccorso devastati da parenti invasati. Sì, forse è più comodo dimenticare.

Categorie:covid-19, poveritalia
  1. Caterina Milanesio
    marzo 24, 2020 alle 12:07 am

    Purtroppo hai ragione. Abbiamo una maggioranza di smemorati, pecoroni, sbruffoni, goliardi, appassionati di apericene, creduloni, superficiali. Poi c’è tutto un mondo di brave persone, oneste, lavoratrici, che vive in sordina e si sacrifica ( vedi medici ed infermieri, volontari ecc…)per tutti gli altri, per salvare loro la pelle. L’economia andrà a banane, proprio come per una guerra e gli italioti continueranno a cantare ai balconi, riprenderanno a maltrattare medici, infermieri, insegnanti, e a vivere credendo a tutte le panzane loro propinate da chi ha interesse a tenerli ignoranti e succubi.

    Ciao, bentornato, sono Katerine, non posso commentare come utente blogspot.

    https://viracconto1.blogspot.com

  2. marzo 24, 2020 alle 3:28 PM

    Se è vero che le crisi possono (potrebbero?) diventare una rinascita, spero che questo popolo (ed io con esso) riesca a cogliere questa opportunità. Spes ultima dea…

  3. marzo 26, 2020 alle 12:26 PM

    Kat,
    Francesca,
    se non lo avete ancora visto, vi segnalo questo bellissimo video di Alberto Angela che, senza grandi proclami e paroloni ma con pacatezza, spiega un po’ di cose di cui dobbiamo prender nota e ricordarci. Anche dopo.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: