Home > déja vu, dodo > Bolle di sapone

Bolle di sapone

soapbubble151cv4Vorrei indietro la mia bicicletta rossa, quella con i pendagli di plastica colorata che dondolano dal manubrio, quella senza il parafango posteriore e i nastri adesivi colorati ai raggi delle ruote. Vorrei di nuovo i prati con le lucciole e le sere fredde in motorino per le strade di montagna, e le notti d’agosto sdraiato a contare le stelle cadenti perso negli occhi di quella lì accanto che pensava a tutti tranne che  a me.

Vorrei i miei amici di allora, le partite a pallone, i graffi della ghiaia sulle ginocchia. Vorrei il mio futuro, quando era ancora una promessa, una strada aldilà dell’orizzonte. Vorrei di nuovo il batticuore per un incontro e il profumo delle notti nel bosco con una  torcia in mano e al collo il fazzoletto da scout, Hemingway nella tasca dello zaino. Ma soprattutto vorrei sapere chi sono perché non mi riconosco più in quel mio io di allora che porto sempre in un angolo della mia coscienza. Sento che è lì che mi scruta, un antico me stesso che vede il suo futuro nei miei occhi e sembra più saggio dei suoi anni. Vorrei che la parete trasparente di questa bolla di sapone che separa il presente dal passato mi lasciasse passare per una volta, per avere la possibilità di liberarmi di qualche rimpianto, di accumulare qualche ricordo in più.

La stanza calda della malinconia che fodera il cuore è accogliente, custodisce scaffali con le pagine della mia vita, pezzettini di me stesso. Fuori il mondo preme ma le pareti sono forti e non lo lasceranno entrare. Per tutto il tempo che serve, per tutto il tempo necessario a concedersi un po’ di riposo dal presente. Il lusso di ricordare.

Annunci
Categorie:déja vu, dodo Tag:,
  1. maggio 12, 2016 alle 7:27 pm

    Qui si pubblica alla chetichella, eh 🙂

    Viversi il presente è così faticoso! Ma se il passato conforta e accoglie e il futuro spaventa e incuriosisce, beh…. è il presente lo stato dispettoso da rintuzzare e rincorrere, magari correndo dietro a gran bolla di sapone . 🙂
    (…. a proposito di passato: quanto mi mancava uno scritto così! 🙂 )

    • maggio 15, 2016 alle 10:32 am

      Francesca,
      sai, è che ogni tanto si sente la necessità di fare qualche incursione nel passato e fare un confronto tra quel che si era e quello che si è diventati. Ci si risveglia dl torpore e si scrive qualcosa prima di riaddormentarsi di nuovo. 🙂

      • maggio 15, 2016 alle 3:16 pm

        ….ma qui il fuoco è sempre acceso. ..caminetto sospeso nel tempo…

  2. maggio 13, 2016 alle 9:47 pm

    Io credo che sia l’età. Anch’io penso sempre più spesso al passato, alla spensieratezza degli anni giovanili, al calore della mia famiglia, quando ero ancora figlia e mi sentivo protetta e amata, senza tutte le responsabilità e le preoccupazioni che ho adesso. E penso che le persone che ho tanto amato non le rivedrò mai più…e mi mancano. Penso che allora avevo il mondo in mano e non me ne rendevo conto, che avrei potuto fare e dire tante cose in più e in modo diverso se avessi saputo quello che so adesso. E’ l’età, caro Dodo! Un abbraccio!

  3. maggio 15, 2016 alle 10:34 am

    Kat,
    hai ragione, è veramente una questione di età. Sentivamo di avere il mondo in mano mentre adesso abbiamo la sensazione che ci sfugga, che cominci ad appartenere ad altri.
    Un abbraccio anche a te.

    • maggio 15, 2016 alle 3:22 pm

      La forza del carattere…..di James Hillman….il più bel testo che mi sia capitato di leggere sulla vecchiaia….la nostra età ai giorni nostri è ancora parte della maturità. ….ma solo 16 anni ed un secolo fa saremmo degli anziani saggi…e in qualche cultura attuale ma ancora legata alla madre Terra saremmo già antenati viventi. ….siamo custodi di emozione antiche come la gioia…lo stupore….il silenzio ….l’educazione…..E Dodo..più di molti altri….

      • maggio 17, 2016 alle 9:31 am

        Quello di Hillman è un libro che non ho mai letto, ma rimedierò al più presto. Ti ringrazio per la segnalazione.

  4. maggio 15, 2016 alle 4:02 pm

    L’ha ribloggato su Il Signore delle Stelle.

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: